NEWS

I migliori meme del 2018

Da Giorgia Meloni ai Ferragnez, passando per l'impeachment a Mattarella e Mark Zuckerberg al Congresso: ecco i migliori meme virali del 2018

Il 2018 è agli sgoccioli, e la fine dell'anno, come sempre, porta con sé imprescindibili bilanci: negli ultimi 365 giorni i social network ci hanno regalato parecchie emozioni, boiate che nei mesi sono riuscite a regalarci un sorriso e a cui ci sentiamo in dovere di rendere omaggio. Ecco la carrellata definitiva dei migliori meme di quest’anno.

1. I manifesti di Fratelli d’Italia
Si vola subito altissimo con gli anacronistici manifesti affissi dal partito di Giorgia Meloni a sostegno della famiglia tradizionale durante la campagna elettorale dello scorso inverno. Cosa sia una famiglia tradizionale non è ancora chiaro, ma all’epoca i social avevano ben in mente che cosa (sicuramente) non è:

2. Francesca Cipriani all’Isola dei Famosi
La soubrette, pronta a buttarsi in mare da un elicottero, è incappata in un drammatico breakdown emotivo. Le smorfie aeree in rosa shocking sono diventate iconiche nel giro di poche ore:

3. Alberto Angela 
Il clamoroso successo ottenuto dal programma di Rai 1 Meraviglie. La penisola dei tesori a inizio anno, con picchi di oltre 6 milioni di telespettatori, ha portato alla ribalta social Alberto Angela, un sex symbol che divulga forte:

4. Leone Lucia Ferragni
Tra la notte del 19 aprile e la mattina del 20 è nato Leone Lucia Ferragni, figlio di Chiara Ferragni e Fedez. Sul web in tanti hanno commentato la notizia facendo gli auguri ai nuovi genitori e ironizzando sulla scelta originale del nome:

Neanche il tempo di mettere su i dentini da latte, e il pargolo è presto diventato re dei social, con tanto di account dedicato in stile Baby George ti disprezza:


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Baby Leo memes (@baby_leo_memes) in data: Nov 28, 2018 at 5:30 PST


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Baby Leo memes (@baby_leo_memes) in data: Set 20, 2018 at 5:00 PDT

5. Mark Zuckerberg e le audizioni al Congresso e al Senato degli Stati Uniti
Ad aprile il fondatore di Facebook ha dovuto rendere conto del caso Cambridge Analytica prima al Senato e poi al Congresso americano, dove ha dimostrato di non essere esattamente a proprio agio:

6. La crisi di governo italiana
A maggio abbiamo assistito alla crisi politica italiana più tesa degli ultimi anni, culminata, nel caos generale, con la proposta ventilata di richiedere l’impeachment per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella da parte del Movimento 5 Stelle, prontamente ritirata nel giro di poche ore, sufficienti però a scatenare il delirio sui social:

7. Il “nomadare” di Giorgia Meloni
Se sei nomade, devi nomadare: con queste parole, il 18 giugno, Giorgia Meloni commenta su Twitter la proposta del neo ministro dell’Interno Matteo Salvini di censire i nomadi presenti in Italia. L’hashtag entra nel giro di pochi minuti tra i trend topic di Twitter e lì vi rimane a lungo:

8. I terreni per il terzo figlio
A fine ottobre, nella bozza della manovra fiscale, appare un’iniziativa dedicata alla crescita demografica piuttosto curiosa che ha fatto presto breccia nel cuore della rete. A partire dal 2019, i terreni incolti saranno dati in concessione gratuita per 20 anni alle famiglie che daranno alla luce un terzo figlio. Un vero e proprio ritorno al mondo agreste su cui non poteva che alzarsi un polverone:

9. Valeria Marina
Sempre a ottobre la fusione grafica tra Valeria Marini e l’artista serba Marina Abramovič fa impazzire il web, ma già durante l’estate le creazioni di Mixedbags6589 avevano colpito per originalità:

10. La festa di Fedez al supermercato
Chiara Ferragni
organizza una festa di compleanno a sorpresa per il marito all’interno di un supermercato Carrefour completamente a disposizione degli invitati. La situazione degenera prima all’interno, con lanci di ortaggi e panettoni, poi sui social dove una shitstorm di polemiche si abbatte sulla coppia d’oro dei social:

11. La rottura tra Matteo Salvini ed Elisa Isoardi
Con una foto di coppia a letto, la conduttrice televisiva Elisa Isoardi annuncia la rottura della relazione con il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Un selfie accompagnato da una citazione dell’elegiaco da bar tabacchi di paese Gio Evan. Ed è subito meme:

12. Dolce & Gabbana in Cina
Dopo le accuse di sessismo e razzismo per una campagna promozionale e il delirio social di Stefano Gabbana, la casa di moda italiana subisce il boicottaggio delle piattaforme di ecommerce cinesi. I due fondatori, con la coda tra le gambe, pubblicano un video di scuse subito preso di mira dai social, che rimarrà negli annali:

Ma non si può chiudere questa speciale carrellata di fine anno senza citare due meme-tormentoni che avrete sicuramente incrociato negli ultimi mesi declinati in mille salse. Il cosiddetto Distracted boy meme:

Accusato perfino di sessismo.

E Is this a pigeon? 

Un meme nato anni fa sul Tumblr Indizi dell’avvenuta catastrofe, diventato virale quest’anno grazie alla sua duttilità, spesso però incomprensibile ai più.

Noi siamo già pronti per il 2019. Forza.


Fonte: WIRED.it


 

 Possiamo aiutarti?