NEWS

Dalle foglie dei cactus arriva la pelle (per scarpe, borse, portafogli) vegana ed ecosostenibile

È l'intuizione di due imprenditori messicani: invece di allevare buoi, hanno un ranch in cui coltivano i fichi d'India dai quali ricavano una valida (e morbida) alternativa alla pelle

La pelle Desserto viene prodotta usando i cactus (foto: Desserto)

L'alternativa vegana ed ecosostenibile alla pelle potrebbe crescere nel deserto. Due imprenditori messicani hanno, infatti, creato una finta pelle per scarpe, borse e portafogli usando il cactus opuntia, cioè il fico d'India. Il progetto si chiama Desserto ed è stato lanciato da Adrián López Velarde e Marte Cázarez.

Anziché allevare buoi, hanno un ranch nello stato di Zacatecas in cui coltivano i cactus. Che segnano, dal punto di vista della sostenibilità, molti punti a loro favore. Dalle piante (che sono perenni e quindi non chiedono numerose semine) vengono tagliate solo le foglie mature senza danneggiare il cactus. In questo modo ogni sei-otto mesi è possibile fare un nuovo raccolto. Inoltre, le piantagioni non richiedono un sistema di irrigazione, ma si accontentano dell'acqua piovana (e, tra l'altro, i cactus ne hanno di molto meno rispetto ad altre piante), sono molto resistenti e sopportano le basse temperature dell'inverno.

Il tipo di fico d'India scelto per creare Desserto è autoctono della regione: per coltivarlo non sono stati abbattuti altri alberi, si legge sul sito, e anzi la piantagione (che è completamente biologica) permette di mantenere la biodiversità della zona. Addirittura, i cactus del ranch sono apprezzati dai falchi in cerca di cibo.

Come si arriva da una pala di cactus a una borsetta cruelty free? Una volta tagliate, le foglie mature asciugano al sole per tre giorni, senza dover usare energia che non sia quella solare nel processo di essiccazione. Dopodiché vengono lavorate per ottenere un materiale morbido simile alla pelle, mentre gli scarti sono venduti a livello nazionale nell'industria alimentare.


Fonte: WIRED.it

 Possiamo aiutarti?